Biografia

Ottobre 2016 S.Maria degli Angeli, Piazza della Repubblica, Roma

Concerto dedicato al M° Luigi Celeghin

Il 15 ottobre la “Maratona” romana

Tradizionale “Concerto alle Marche” dedicato al M° Celeghin con sette organisti, flauto e violoncello. Un omaggio particolare a Rosati e Alaleona. La prima dell’”Ad memoriam” di Signorini

Torna il grande evento musicale romano: alle ore 19 di sabato 15 ottobre nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri “Maratona organistica... ricor-dando Luigi Celeghin”, kermesse organistica ancora più ricca. Ai sette organisti (Annamaria Iaria, Bianka Pazic, Osvaldo Guidotti, Gianluca Libertucci, Daniele Rossi, Federico Vallini) si aggiungono Angelica Celeghin (flauto) e Sandro Di Blasio (violoncello). Ci sarà un prima esecuzione, il brano “Ad memoriam” dedicato a Celeghin da Luca Signorini, e un ricordo particolare del celebre violoncellista elpidiense Tito Rosati (Sant’Elpidio 1881 – Roma 1954). Il concerto è patrocinato dalle Ambasciate d’Italia e di Croazia presso la Santa Sede, dal Gran Priorato di Roma dell’Ordine di Malta, dalla Regione Marche, dal Conservatorio di Santa Cecilia, ed è reso possibile grazie al sostegno dell’Elettronica s.p.a..e di Carifermo.

 

 

17 ottobre 2015, S.Maria degli Angeli, Piazza della Repubblica, Roma
Concerto dedicato al M° Luigi Celeghin

 

* * *

Precedente concerto del 18 ottobre 2014, S.Maria degli Angeli, Piazza della Repubblica, Roma
Dedicato al M° Luigi Celeghin

* * * 

Luigi CeleghIl M° Luigi Celeghinin è nato a Briana di Noale, Venezia, il 19 agosto 1931. E' improvvisamente scomparso il 15 dicembre 2012, due giorni dopo il suo ultimo concerto a S.Giovanni Battista dei Fiorentini in Roma. Riposa nel cimitero della sua città natale, a Briana (Noale-VE).

Docente
Organista, organologo. Professore di Organo e Composizione Organistica, quale vincitore di Concorso per titoli ed esami, sin dalla fine degli anni ‘50. Nei suoi oltre 40 anni di insegnamento, la maggior parte dei quali svolti al Conservatorio "S. Cecilia" di Roma, ha creato una schiera di giovani e preparati organisti.
Ha insegnato per oltre 10 anni ai Corsi Internazionali per organo antico, indetti dalla Direzione Internazionale della Gioventù Musicale, nei Seminari di Groznjan (Croazia); alla Fondazione Cini a Venezia e per l'Associazione Musicale "F.Fenaroli" di Lanciano nell'ambito dell'Estate Musicale Frentana.
Ha tenuto seminari di interpretazione organistica in Italia e all'Estero. Frequente la sua partecipazione alle giurie di concorsi nazionali ed internazionali d'organo: Monaco di Baviera, Norimberga, Budapest, Vilnius, Erfurt.

Concertista e interprete
Come concertista ha conseguito fama internazionale, toccando nei vari paesi le sedi più importanti per valore e tradizione. In tanti anni di attività concertistica ha collezionato presenze nei Festival di tutto il mondo con ripetute tournèe in Giappone (Tokyo, Osaka, Kyoto, Yokohama, Kobe), ex Unione Sovietica (Mosca, Leningrado, Kiev, Riga, Tallin, Erevan, Vilnius) e Stati Uniti (New York, Seattle, Portland, Boston). E’ stato costantemente presente nei vari Festival europei (Londra, Berlino, Parigi, Madrid, Roma, Budapest, Praga)
Luigi Celeghin, attraverso il suo vasto repertorio interpretativo, si è sempre distinto, come più volte ha sottolineato anche la stampa, per la sua disponibilità a inserire nei suoi programmi opere di autori del nostro tempo: N. Rota, V. Mortari, G. Ferrari, R. Dionisí, L. Berio, W. Dalla Vecchia , F. Mannino, R. Vlad, L. Ferrero, L. Chailly, C. De Pirro.
A questi impegni si uniscono le scelte esecutive sempre improntate alla qualità dei programmi, le possibilità degli strumenti, l'attenzione verso l'antica e la nuova letteratura, così come “il rispetto verso quanti amano questo nostro mondo”.

Organologo
E’ stato ispettore Onorario del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali per gli organi Antichi della Regione Lazio e dell'intero territorio nazionale. Ha curato innumerevoli restauri di pregevoli strumenti: Giuseppe Bonatti  di Trento, Pietro Nacchini di S.Elpidio a Mare (AP), Gaetano Callido di Borca di Cadore, Innocenzo Cavazzani, Josef De Martino, Simone e Pietro Kirker, Angelo Morettini, Olgiati, Rossi, Martino. Ha coordinato il restauro del famoso organo Francesco La Grassa (1836-1846) della Chiesa di S.Pietro a Trapani,un organo monumentale a 7 tastiere e 4500 canne, inaugurato  nel 2003 alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
Nel 2004, sempre alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ha inaugurato il celebre organo "Hydraulis" dei Giardini del Quirinale.
Ha ideato nuovi strumenti tra i quali il pionieristico organo a trasmissione "integralmente meccanica" della Parrocchiale di Noale (Venezia), del Conservatorio N.Piccinni di Bari, della Chiesa S.Maria della Verità a Viterbo.  Ha coordinato, con la Soprintendenza dei Lazio, il recupero del Werlè di Leonessa–Rieti, il recupero a Roma di un magnifico organo del XVII secolo, un importante De Lorenzi a due tastiere nel Veneto, un magnifico positivo del XVII secolo di scuola siciliana alla Cattedrale di Trapani.

Riconoscimenti
Nel 1983 il Presidente della Repubblica Italiana gli ha conferito la medaglia d’argento e Diploma di Benemerenza con la seguente motivazione:
“...validissimo concertista ....svolge la propria attivita con grande rigore, sia didattico che artistico con ampie dimostrazioni e riconoscimenti di competenza nel campo tecnico. Ha dato vita ad una propria scuola nel solco della tradizione organistica italiana, preparando schiere di giovani nella precisa matrice artistica.”
E' stato eletto Cittadino Onorario anche dalla Città di Noale-VE, sua Città natale, dove alla Chiesa Parrocchiale dei SS.Felice e Fortunato aveva ideato, nel 1969, il primo organo a trasmissione integralmente meccanica.
E' stato eletto Cittadino Onorario della Città di S.Elpidio a Mare (AP), sede dei celebri organi Nacchini e Gaetano Callido, sui quali ha registrato il CD "Dialogue" per la casa discografica Naxos.
Per le benemerenze acquisite sul piano della valorizzazione musicale anche la città di Paola “Città di S.Francesco” gli hanno conferito la Cittadinanza Onoraria.
Al termine di una tournée nell'ex Unione Sovietica il Ministro della Cultura dell'Unione Sovietica gli espresse, con il conferimento di una pergamena, la propria riconoscenza "per il reale contributo dato per lo sviluppo dell'arte organistica in Unione Sovietica".

Concorsi
Frequente la sua partecipazione alle Giurie di Concorsi d'Organo Nazionali ed Internazionali, tra cui l’International Organ Competition a Saint-Maurice dAgaune (Svizzera), Internationaler Musikwettbewerl di Monaco di Baviera, Internationaler Orgelinterpretation Wettbewerb di Norimberga, International Organ Competition "F.Liszt" Budapest, International Organ Competition "M.I:.Ciurlionis" Vilnius.
E' stato fondatore e direttore artistico dell'Accademia Organistica Elpidiense (Marche).
E' stato direttore del Concorso Nazionale d'Organo “Città di Viterbo” e Presidente dell'Associazione Organistica del Lazio.

Discografia
Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive in Italia e all'estero; registrazioni discografiche con Naxos, Fonit Cetra, Eco, Teldec-Hamburg, Ares, Bongiovanni, Hungaroton, SMC Records, IKTIUS.
Nel 2004 uscì il CD “DIALOGUE” per Due Organi realizzato, insieme all'organista Bianka Pezic di Zagabria, dalla Naxos di Hong Kong sui celebri strumenti Pietro Nacchini e Gaetano Callido della Basilica della Misericordia di S.Elpidio a Mare (AP).
L'ultimo suo CD è stato registrato nel 2007 alla Notre-Dame de Valère (Svizzera) dove si trova il più antico organo suonabile al mondo.

Il M° Luigi Celeghin su Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Celeghin